Torna a: Top
Copertina

L'arte della ricchezza : Cesare Beccaria economista / Carlo Scognamiglio Pasini. - Milano : Mondadori Università, 2014

Sono trascorsi due secoli e mezzo dalla pubblicazione di Dei Delitti e delle Pene (1764), il capolavoro composto all'età di venticinque anni che fece di Cesare Beccaria, assieme a Niccolò Machiavelli, l'italiano più famoso e più citato nella storia del pensiero occidentale per la filosofia, il diritto e la scienza politica. Il nome di Beccaria è associato ai più alti valori dell'umanesimo, dell'illuminismo e del liberalismo. Caterina II di Russia, Voltaire e Thomas Jefferson, con Jeremy Bentham, Jean Baptiste Say, Stendhal e Karl Marx, lo consideravano come una delle più alte espressioni della cultura europea. I principi del diritto penale di Beccaria, assieme a quelli di Montesquieu sulla separazione dei poteri, di Rousseau sulla sovranità del popolo, e di Voltaire sui diritti civili, sono considerati i cardini della meravigliosa stagione dell'illuminismo europeo. Ma chi era Beccaria economista, e perché si può paragonare persino ad Adam Smith, che fra gli economisti è generalmente considerato il padre fondatore e più grande del suo secolo? Questa biografia, che unisce il rigore scientifico e storiografico a una narrazione che può essere letta come un romanzo, ricostruisce gli aspetti finora meno conosciuti della vita e delle opere di Cesare Beccaria.

Cerca a catalogo altri titoli simili

Copertina

Asia al centro / Franco Mazzei, Vittorio Volpi. - 2. ed.. - Milano : Università Bocconi, 2014

Cina, Giappone, India: gli autori illustrano e spiegano le specificità delle potenze asiatiche con un approccio attento alla geopolitica, agli effetti dell'interdipendenza economica prodotta (o imposta) dalla globalizzazione e soprattutto alle peculiarità culturali come fattori essenziali dell'identità politica delle nazioni. Si fa chiara allora la specificità della "via indiana" e la diversità delle risposte date dalle due potenze confuciane, Cina e Giappone, alla sfida modernizzante del XIX secolo e a quella attuale della globalizzazione. Aggiornato alle ultime vicende, con un'attenzione particolare al nuovo corso della politica giapponese imposto dal primo ministro Shinzo Abe, e all'ascesa della Cina come nuova grande potenza.

Cerca a catalogo altri titoli simili

Atti e pareri di diritto civile / Francesco Caringella, Valter Campanile, Pio Giovanni Marrone. - [Nuovissima edizione aggiornata]. - Roma : Dike giuridica, 2017

Il volume propone un approccio nuovo allo studio per la preparazione alla prova scritta dell'esame di avvocato. Ogni tematica, ad alta probabilità concorsuale, è selezionata alla luce delle sentenze della Cassazione più significative, con particolare attenzione a quelle intervenute nel corso del 2017. Ogni argomento contiene: un parere; un atto; una rassegna giurisprudenziale; l'inquadramento teorico degli istituti rilevanti toccati dalla sentenza.

Cerca a catalogo altri titoli simili

Le bonheur du plus grand nombre : Beccaria et les Lumières / sous la direction de Philippe Audegean ... [et al.]. - Lyon : ENS, 2017

En quel sens peut-on dire que le petit livre de Beccaria, Des délits et des peines (1764), apparaît comme un geste de rupture? La question intéresse notre modernité : en quel sens peut-on dire que ce livre est la source de notre droit pénal? Le problème est abordé dans cet ouvrage à partir du constat suivant : dans l’Europe des Lumières, le livre de Beccaria a aussitôt été perçu comme un moment de seuil ou de passage. C’est donc en remontant à ses sources et en éclairant sa diffusion immédiate que les contributions rassemblées ici tentent d’évaluer sa nouveauté. Codification juridique, présomption d’innocence, laïcité du droit pénal, abolition de la peine de mort : comment Beccaria recueille-t-il un héritage tout en bouleversant un champ de discussions et de débats? Œuvre singulière, aussi fulgurante par son style que par ses répercussions, Des délits et des peines apparaît comme un observatoire privilégié pour mieux comprendre la crise culturelle de la fin de l’Ancien Régime et la naissance de la culture contemporaine.

Cerca a catalogo altri titoli simili

La buona fede in senso oggettivo / Fabrizio Piraino. - Torino : Giappichelli, c2015

Il sintagma "buona fede" indica, prima facie, un fenomeno della realta' sociale ricco di coloriture etiche, ben presto acquisito, pero', al diritto. Non ci volle molto perche' si iniziasse a parlare di buona fede sociale e di buona fede giuridica. Era quasi inevitabile che la speculazione di giuristi e di filosofi si appuntasse su quella che prometteva di essere una questione assai spinosa: l'identita' o meno di due concetti che vivono in perenne oscillazione tra distinzione e identificazione. L'equivalenza tra buona fede sociale e buona fede giuridica e' stata sostenuta per il diritto romano, in eta' moderna e ancora sotto la vigenza del codice civile del 1865, sebbene alcuni autori, gia' allora, ebbero a parlare di buona fede legale, ai fini dell'applicazione dell'art. 701 allora vigente. Oggi non sembrano esservi dubbi sul processo di rielaborazione cui il diritto ha sottoposto il concetto di buona fede, ma, se si tenta di guardare anche solo un poco al di là di questa generica, e sostanzialmente corretta, affermazione, ci si accorge di quanto ostico sia stabilire il margine di autonomia di tale rielaborazione giuridica. (dall'introduzione)

Cerca a catalogo altri titoli simili

Per sapere se il libro è disponibile e in quale biblioteca si trova clicca il titolo.

Clicca l'immagine della copertina (se presente) per collegarti alle pagine del libro su Google Libri.