Ultimi arrivi

L'uomo odierno si trova in una crisi cognitiva, che concerne il rapporto che intrattiene con sé stesso e con la realtà. È una condizione paradossale. Viviamo in un mondo sempre più complesso, nel quale tutto è connesso e all'interno del quale, tuttavia, si producono drammatiche disgregazioni. Domina un paradigma di "semplificazione", che ci separa illusoriamente dalla natura, ci rinchiude nei confini nazionali, frammenta i saperi, irrigidisce le identità. Il successo di tale modello accresce le tendenze regressive e il rischio di catastrofi future. Cambiare paradigma per apprendere ad abitare la complessità è la sfida del XXI secolo. Raccogliere questa sfida significa ripensare le attività umane fondamentali: la cura, l'educazione, il governo.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Il volume indaga le radici e le ragioni storiche dell'espressione "alternanza formativa" per argomentare l'importanza di questo strategico principio pedagogico. Infatti, l'alternanza formativa non può essere considerata solo una metodologia che si concretizza in singoli percorsi di insegnamento-apprendimento come il tirocinio, il laboratorio, l'alternanza scuola-lavoro o l'apprendistato, ma rappresenta un vero e proprio orientamento della pedagogia generale che appartiene alle finalità stesse di questo sapere. La prima parte del testo approfondisce i diversi pregiudizi che appartengono alla nostra tradizione e che tendono a privilegiare la teoria e lo studio astratto rispetto al valore della pratica, dell'esperienza e del lavoro manuale, impedendo, in questo modo, un'autentica alternanza nei percorsi formativi attuali. La seconda propone un'antologia commentata di estratti dell'opera di autori che, a partire dal mondo classico fino alla contemporaneità, si sono confrontati in modo diretto o indiretto con il legame tra pratica e teoria, lavoro e studio, dimostrando che quanto finora è stato letto sotto la categoria degli "opposti" si deve recuperare sotto quella della "complementarità".
Cerca a catalogo altri titoli simili
Il volume ha per tema centrale l'apprendimento cooperativo, una modalità di apprendimento ritenuta essenziale per rafforzare il processo inclusivo poiché capace di valorizzare le diversità. La didattica, per essere realmente inclusiva, deve sviluppare negli studenti competenze sociali, emotive, collaborative e di valorizzazione delle differenze individuali. Il libro parte dall'analisi dell'elemento fondamentale della cooperazione, il gruppo, spiegandone le caratteristiche e fornendo indicazioni per organizzare al meglio le attività didattiche. L'analisi si sposta poi sul concetto di BES, espressione fondamentale per comprendere il reale significato della didattica inclusiva. La seconda parte del lavoro si concentra sulla descrizione di alcune attività collaborative da svolgere con il gruppo-classe, in particolare in presenza di studenti con disabilità, come i laboratori di psicomotricità, i laboratori teatrali e di danzaterapia.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Visualizza Anteprima
La fecondazione in vitro, tramite l'unione di medicina e tecnologia, scompone il processo organico della maternità in fasi artificiali da catena di montaggio: cosa provocherà a livello culturale lo stravolgimento dello statuto dei figli e della differenza tra esseri umani e prodotti della scienza?
Cerca a catalogo altri titoli simili
Nella civiltà rinascimentale il banchetto di corte è una forma culturale di riconosciuto valore sociale e antropologico, oltre che spettacolare
Cerca a catalogo altri titoli simili
Increased globalization and technological enhancement have led to the integration of the global economy, allowing multinational enterprises to operate more efficiently. In most cases, this involves complex structures and may present challenges from a tax perspective due to gaps and mismatches in countries' tax systems. A significant challenge is the risk of tax base erosion and profit shifting (BEPS). The last few years have witnessed many coordinated initiatives in the international tax arena to identify and address the causes of BEPS. Various organizations have been at the forefront in this regard, including the OECD, UN, IMF and the World Bank Group (collectively constituting the Platform for Collaboration on Tax) and the African Tax Administration Forum (ATAF). This book discusses the relevance to Africa of the various measures proposed under the OECD project to tackle BEPS. It approaches the different topics from policy and practical perspectives. It enriches both of these perspectives by setting out African countries' experiences and challenges and discussing case law from the region. The book discusses the opportunities for Africa by proposing options to aid in implementing the BEPS measures.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Il volume ricostruisce il percorso che ha condotto alla progressiva affermazione in chiave normativa dell’istituto della co-progettazione dei servizi ed interventi sociali. La riconduzione a sistema di questa particolare figura di interlocuzione tra sfera pubblica ed enti del Terzo settore consente di evidenziare i caratteri e la ratio propria di uno strumento di partenariato collaborativo finalizzato a rispondere in maniera adeguata ed effettiva a bisogni definiti socialmente rilevanti. In questa prospettiva, la co-progettazione diviene un vero e proprio “laboratorio” per una rilettura del tradizionale paradigma dell’evidenza pubblica, spostando il fuoco dell’attenzione dal momento della prestazione a quello della co-ideazione e realizzazione di specifici servizi ed interventi sociali.
Cerca a catalogo altri titoli simili
This book advances a real entity theory of company law, in which the company is a legal entity which acts autonomously in law, and company law establishes procedures facilitating autonomous organisational decision-making.The theory builds on the insight that organisations or firms are a social phenomenon outside of the law and that these are autonomous actors in their own right. They are more than the sum of the contributions of their participants and they act independently of the views and interests of their participants. This occurs because human beings change their behaviour when they act as members of a group or an organisation; in a group we tend to develop and conform to a shared standard, and when we actin organisations habits, routines, processes, and procedures form and a culture emerges. These take on a life of their own affecting the behaviour of the participants. Participants can affect organisational behaviour but this takes time and effort. Company law finds this phenomenon and supplies itwith a structure supporting autonomous action by organisations.The real entity theory advanced in this book explains company law as it stands at a positive level. Legal personality overcomes the problems that organisations are social rather than brute facts and that there is no unique physical manifestation permanently associated with an organisation. The corporate constitution is not a contract - it is best characterised as an instrument adopted on a statutory basis through private action. Shareholders cannot limit the capacity of companies or the authority of the board to bind the company in contract and companies are liable in tort and crime. The statute creates roles for shareholders, directors, a company secretary, and auditors and so facilitates a process leading to organisational action. The law also integrates the interests of creditors and stakeholders.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Visualizza Anteprima