Ultimi arrivi

Personaggi pubblici di ampia notorietà, diplomatici non di carriera, ma scelti in ragione del loro reale interesse per la politica, la società e l'economia indiana, tra il 1951 e il 1980 Bowles, Galbraith e Goheen sono stati attori centrali della politica americana in India e interlocutori rilevanti dei principali protagonisti della vita internazionale dei due Paesi. Il volume ricostruisce, sulla base di fonti edite e inedite, queste tre esperienze diplomatiche, ripercorrendo il tema delle relazioni indo-statunitensi negli anni della Guerra fredda.
Cerca a catalogo altri titoli simili
In the early 1930s, Geoffrey Gorer, who had already made his mark with Africa Dances (now reissued in the Penguin Travel Library) went on a three months' trip to Sumatra, Java, Bali, Thailand, and Cambodia. The resulting travelogue, an exciting record, can be read today with great enjoyment and interest. Though recent travel writing about South-East Asia may contain more practical information, what Bali and Angkor lacks in this respect is more than made up for by Gorer's considerable powers of observation and his interest in interpreting the role that art and religion play in the life of the Balinese and the Khmers.
Cerca a catalogo altri titoli simili
This book tells the extraordinary story of Theodore II Laskaris, an emperor who ruled over the Byzantine state of Nicaea established in Asia Minor after the fall of Constantinople to the crusaders in 1204. Theodore Laskaris was a man of literary talent and keen intellect. His action-filled life, youthful mentality, anxiety about communal identity (Anatolian, Roman, and Hellenic), ambitious reforms cut short by an early death, and thoughts and feelings are all reconstructed on the basis of his rich and varied writings. His original philosophy, also explored here, led him to a critique of scholasticism in the West, a mathematically inspired theology, and a political vision of Hellenism. A personal biography, a ruler's biography, and an intellectual biography, this highly illustrated book opens a vista onto the eastern Mediterranean, Anatolia, and the Balkans in the thirteenth century, as seen from the vantage point of a key political actor and commentator.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Visualizza Anteprima
L'autrice ricostruisce il pensiero politico di Otto Brunner (1898-1982) così come emerge dalla sua produzione storiografica. Criticando l'indebita proiezione di concetti politici moderni sul passato medievale, Brunner ha ridefinito la comprensione stessa della politica moderna. Il confronto con Carl Schmitt, Max Weber, Karl Marx e con la sociologia del suo tempo induce lo storico austriaco a precisare il criterio del 'politico' all'interno della società industriale contemporanea e dell'ideologia che la sostiene. L'analisi delle strutture secolari - dei concetti fondamentali e delle costituzioni materiali - che secondo lui hanno dato forma alla storia sociale europea è volta ad affermare l'esistenza di una tradizione politica tipicamente europea, nobiliare e cristiana, che fa da contrappeso all'intima instabilità della modernità.
Cerca a catalogo altri titoli simili
L'Unione Sovietica era un impero territorialmente integrato, una delle superpotenze mondiali: soltanto pochi anni prima del suo crollo nessuno avrebbe creduto che fosse possibile ciò che accadde negli anni compresi tra il 1989 e il 1991. Il volume raccoglie 14 interviste ai primi dirigenti degli stati indipendenti di nuova formazione dopo il crollo dell'Unione. Partendo da una prima domanda uguale per tutti, «si sarebbe mai immaginato che l'URSS avrebbe cessato di esistere?», gli intervistati raccontano la propria esperienza nel processo di difesa dell'indipendenza dei loro stati, nella formazione di una nuova economia e nel riassetto dei rapporti con la Russia post-sovietica e con i paesi confinanti. A distanza di tempo, emergono lucide riflessioni sulle decisioni governative, spesso basate solo su conoscenze teoriche e dettate dall'urgenza, e sugli errori commessi in una tappa difficile e decisiva per ognuno dei paesi coinvolti.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Union, war, conquest, revolution, attempted invasions, and armed rebellions: this was an eventful time even by the standards of Scotland’s turbulent history. At the same time, traditional notions of kinship and community came under strain as profound economic changes reshaped social relations and created new opportunities.Laura A. M. Stewart and Janay Nugent explore the creative volatility of the Anglo-Scottish relationship within a European and transatlantic context. Scotland’s integration into the burgeoning British imperial state proved easier for some than others; it also drew Scots into the global slave trade. This is a stimulating account of a contentious period, knowledge of which is crucial for an understanding of British history and the politics of today.
Cerca a catalogo altri titoli simili