Ultimi arrivi

A lo largo de más de medio siglo, hemos aprendido que sólo la lucha continua hace avanzar a la justicia, que debería ser expedita. Amparado en su formidable título: 68, el movimiento que triunfó en el futuro, Eugenia Allier nos muestra la historia vivida por varias generaciones de mexicanos, reconstruyendo la memoria del Movimiento Estudiantil de 1968, para construir el presente y rescatar nuestro derecho a un futuro que demandamos democrático, basado en un nuevo sentido común para los mexicanos: un nuevo sentido común en el cual la violencia y la desigualdad quedarán desterradas. Transitar por ese anhelo, es el recuerdo del Movimiento Estudiantil Popular del 68. Asumir el compromiso con la memoria, a ello nos convoca Eugenia Allier desde su óptica formidable de la historiadora que ella es. Hoy es tiempo dela Justicia, y la queremos plena. No cabe el eufemismo de la “justicia transicional” que es encontrarse a medias con la historia. ¡Queremos justicia, y la queremos ya!
Cerca a catalogo altri titoli simili
L'industria alberghiera aggrega da sempre figure socialmente differenziate di consumatori, lavoratori e capitali. A Venezia, come in pochi altri posti al mondo, questi assemblaggi mutevoli saltano agli occhi di chi osserva la vita quotidiana scorrere in Laguna. Il volume analizza le esperienze di lavoro che si cristallizzano e si trasformano negli oltre 900 alberghi dell'area metropolitana veneziana, attraversati da un intenso processo di internazionalizzazione della proprietà e della gestione, della manodopera ivi occupata e della clientela. Grazie a un'analisi di largo respiro delle trasformazioni strutturali del settore alberghiero e a una meticolosa ricerca sul campo, vengono ricostruite al microscopio le varie figure lavorative e le loro relazioni quotidiane. Gli alberghi si costituiscono come un luogo ad alta intensità di interazioni tra turisti e lavoratori, dove categorie di genere, nazionalità, colore della pelle e status sociale sono costantemente in tensione. La ricerca consegna così un profilo di interni ed esterni composti da inedite esperienze di soggettivazione e da molteplici sforzi di mobilitazione di lavoratrici e lavoratori, per faticose convergenze che permettano di incrinare le disparità di riconoscimento sociale e potere contrattuale.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Il 3 febbraio 2018, a Macerata, Luca Traini apre il fuoco dalla sua auto su un gruppo di persone di origine africana, ferendone sei. Un tentativo di strage concepito per "vendicare" l'efferata uccisione di una ragazza italiana avvenuta pochi giorni prima. Che cosa ha fatto sì che un evento, che in altri contesti sarebbe stato definito come un attentato terroristico, sia stato derubricato a "gesto di un folle" o a una conseguenza del "problema immigrazione"? E cosa ha impedito che, a seguito dell'attentato, la comunità nazionale si stringesse come di consueto attorno ai valori costituzionali della non-violenza, dell'antifascismo e dell'antirazzismo? Il volume - passando dai giornali a Twitter, dai TG a Wikipedia - indaga il funzionamento della sfera pubblica nella quale si costruiscono queste rappresentazioni. Parafrasando Marcel Mauss, quanto avvenuto a Macerata può essere definito un "fatto mediale totale", in cui si evidenzia il tentativo - in questo caso coronato da successo - di ricolonizzazione della sfera pubblica da parte della politica e dei media tradizionali e si manifesta con chiarezza un'idea etno-razziale della cittadinanza.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Clear, comprehensive, and trusted, Bryman's Social Research Methods has supported over a quarter of a million students through their research methods course and research project. Spanning theory and practice and covering quantitative, qualitative, and mixed methods, this bestselling text offers unrivalled coverage of the whole research process. The authors have worked closely with lecturers and students in thoroughly updating the sixth edition to reflect the current social science landscape, and carefully streamlining content to make it relevant and appealing to today's students. As a result, the text's comprehensive coverage - which includes many new examples and additional material on areas such as social media research and big data - is now even clearer, more focused, and easier to navigate. In addition to many new examples of published research, this edition features the insights of a panel of recent graduates from their experiences of researching a variety of fascinating topics, including attitudes towards the LGBT+ community on social media, the experiences of Pakistani Muslim single mothers, and the impact of screen time on sleep. 'Learn from experience' boxes in every chapter contain their candid reflections on the successes and challenges of their projects, and their advice for student researchers.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Visualizza Anteprima
Che cos'è un conflitto? Che cosa accade in esso, e perché? Si può parlare di una teoria generale del conflitto? E inoltre: ci sono strategie per la trasformazione/risoluzione dei conflitti? Queste sono alcune delle domande poste da un campo di studi in piena crescita in questo decennio, la cui struttura è fortemente interdisciplinare, ma dove frequenti sono anche i tentativi di un'unificazione teorica. Questo libro è uno strumento introduttivo che presenta l'intreccio di problemi generali e casi concreti attraverso un linguaggio chiaro ed evitando tecnicismi.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Possiamo realizzare una storia migliore e tracciare la rotta di una nuova ragione politica È possibile trovare un senso nella storia umana? Secondo Emanuele Felice il significato della storia è rintracciabile nella progressiva estensione dei diritti dell'uomo. A partire dal Settecento, gradualmente, questi si sono ampliati dalle tradizionali libertà civili e politiche ai diritti sociali e ai nuovi diritti ambientali. E del pari si sono ampliati i doveri. Non è stato un percorso lineare, ma un processo reso possibile dall'incontro - nel corso del Novecento - di liberalismo e socialismo nella cornice dello Stato democratico; in modo analogo oggi, nel mondo globalizzato, entrambi devono incontrarsi con l'ambientalismo. L'esito non è scontato, ma rileggendo la storia umana da questa prospettiva appare chiaro che liberalismo, socialismo e ambientalismo, per affrontare le sfide che abbiamo davanti, possono e devono completarsi a vicenda.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Un Trattato di diritto dei contratti pubblici è una sfida ambiziosa, un’opera che può dirsi temeraria, nel tempo di internet e della cultura digitale, in una materia magmatica, soggetta a continue sollecitazioni, modifiche e aggiornamenti. Del resto, già dall’ultimo intervento pre-pandemico (il c.d. Sblocca Cantieri, d.l. 32/2029) ma soprattutto dopo i maggiori decreti post pandemici (i cc.dd. Semplificazioni, d.l. 76/2020, e Semplificazioni bis, d.l. 77/2021) e l’approvazione del PNRR del luglio 2021, il public procurement ha assunto un ruolo primario per l’attuazione delle politiche di ripresa e resilienza. Quest’opera ripercorre in modo sistematico regole e principi, europei e nazionali, di natura legislativa, pretoria, di soft law, di prassi amministrative e contrattuali, incrociando il mondo reale fatto di progetti, opere da realizzare, cantieri, professioni, servizi e e acquisti di ogni tipo, anche di mascherine e strumenti sanitari. Il volume consente, quindi, di conoscere le innovazioni del presente tramite il racconto del passato e del contesto in cui le riforme acquistano un significato, ricostruendo istituti, dando conto delle loro interpretazioni, delle criticità e delle possibili soluzioni.
Cerca a catalogo altri titoli simili