Ultimi arrivi

Gli studenti del ventunesimo secolo dovrebbero dedicarsi allo studio della teoria economica per tre buone ragioni. La prima è che lo studio dell'economia aiuta a comprendere il mondo in cui viviamo. Perché è così difficile trovare un appartamento in affitto nelle grandi città? Perché le linee aeree applicano una tariffa preferenziale a chi viaggia durante i fine settimana? Perché il tenore di vita di molti paesi africani è così basso? Perché alcuni paesi europei hanno adottato una valuta comune? Queste sono alcune delle domande alle quali un corso di economia politica può dare una risposta. La seconda buona ragione è che dedicarsi allo studio dell'economia può fare di ciascuno di noi una persona meglio "equipaggiata" ad affrontare la vita. Ogni giorno si devono prendere infatti un gran numero di decisioni economiche: si deve decidere quanti anni dedicare all'istruzione, quanta parte del reddito consumare e quanta risparmiarne, come investire i risparmi. In futuro ci si potrebbe trovare a gestire una azienda e a dover decidere quali prezzi applicare ai propri prodotti. Lo studio dell'economia non renderà automaticamente più ricchi, ma potrà offrire strumenti utili per facilitare gli sforzi di ognuno. La terza ragione per studiare l'economia è che fornisce una comprensione più profonda di quali sono i veri limiti della politica economica.
Cerca a catalogo altri titoli simili
EU Tax Disclosure Rules provides a comprehensive, practical guide to the 6th amendment of Council Directive 2011/16/EU on administrative cooperation in the field of taxation (known as DAC6). Florian Haase offers insight and clarity into the mandatory reporting obligations imposed by DAC6 on intermediaries engaged in tax matters involving cross-border activities, and in some cases taxpayers themselves, as well as the characteristics or ‘hallmarks’ outlined in the Directive that trigger these obligations. Key features include: a critical examination of the Directive’s mechanism; an overview of the status of implementation in EU Member States; a contextual consideration of the legislative environment in which DAC6 operates; insights into practical issues that may arise from the viewpoint of intermediaries and relevant taxpayers; discussion of potential future developments of the Directive.
Cerca a catalogo altri titoli simili
The European Union is rarely out of the news and, as it deals with the consequences of the Brexit vote and struggles to emerge from the eurozone crisis, it faces difficult questions about its future. In this debate, the law has a central role to play, whether the issue be the governance of the eurozone, the internal market, 'clawing back powers from Europe' or reducing so-called 'Brussels red tape'. In this Very Short Introduction Anthony Arnull looks at the laws and legal system of the European Union, including EU courts, and discusses the range of issues that the European Union has been given the power to regulate, such as the free movement of goods and people. He considers why an organisation based on international treaties has proved capable of having far-reaching effects on both its Member States and on countries that lie beyond its borders, and discusses how its law and legal system have proved remarkably effective in ensuring that Member States respect the commitments they made when they signed the Treaties. Answering some of the key questions surrounding EU law, such as what exactly it is about, and how it has become part of the legal DNA of its Member States so much more effectively than other treaty-based regimes, Arnull considers the future for the European Union.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Visualizza Anteprima
L’avvento delle nuove tecnologie e dell’economia digitale ha introdotto innovazioni che coinvolgono ogni aspetto della vita individuale e collettiva nella c.d. società digitale. Come tutti i fenomeni nuovi gli aspetti positivi si mescolano a profili di allarme. Il diritto tributario è specchio di questa contraddizione: l’avvento delle multinazionali digitali, l’imporsi della robotizzazione, la diffusione dei cripto-asset evidenziano i rischi di un indebolimento del patto sociale, con alcuni soggetti in grado di evitare la contribuzione fiscale, scaricando i relativi costi sui sistemi sociali nazionali. Il diritto tributario può indicare possibili rimedi: il rinnovamento delle norme, interne ed internazionali, volte a regolamentare questi fenomeni potrebbe condurre ad un assetto nuovo, nel quale tutti sono chiamati a pagare la giusta imposta ed i diritti, individuali e collettivi, sono preservati. Il volume si prefigge di illustrare in chiave critica i principali fenomeni fiscali dell’economia digitale, evidenziando le possibili linee evolutive in via di elaborazione nel contesto della global tax governance.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Il volume, occasionato dalla partecipazione dei curatori all'Italian Chapter 2019 di ICON-S, raccoglie la sfida che le conoscenze neuroscientifiche contemporanee pongono al sapere giuridico. Sfumata, per un verso, la rappresentazione, di tradizione kantiana, dell'uomo quale essere morale e razionale in grado di assumere decisioni libere e consapevoli, espressioni di un volere che si è formato grazie alle informazioni ricevute; per altro verso, macchine e tecnologia - a prescindere dalle ipotetiche derive nichilistiche del transumano - potenziano l'azione umana nel calcolare, decidere, controllare. Il che apre al problema della equità, trasparenza, controllo e responsabilità dei processi decisionali automatizzati e algoritmici. La riflessione investe l'intero sistema ordinamentale, complesso e unitario, che nella persona umana rinviene il proprio valore fondante: sotto esame ne sono i paradigmi - libertà, solidarietà, autodeterminazione, responsabilità, giustizia, pena - e le regole di funzionamento.6
Cerca a catalogo altri titoli simili
Visualizza Anteprima
The volume investigates the global transition to modern taxation from the 18th century to today. Modern taxation refers to the broad-based tax instruments that allowed for the emergence of big government as we know it today, including, most prominently, income taxes and general consumption taxes. The volume draws on a new historical dataset of tax introduction worldwide to map the global spread of modern taxes descriptively and to explore its correlates analytically. It makes four contributions to the literature. First, it corrects a pervasive Western bias in historical political economy and fiscal sociology. Most of this literature focuses heavily on the tax policy of advanced democracies in Europe. The chapters of this volume explore how far Western theories and insights travel to non-Western contexts. Second, the volume mitigates a recency bias in much of the macro-quantitative literature in comparative political economy and public finance. The chapters investigate whether insights travel across time from recent to more distant periods of observation. Third, the volume compensates for the substantive preoccupation of extant research with the personal income tax and the VAT by extending the analysis to other important tax instruments: the corporate income tax, the inheritance tax, non-VAT sales taxes, and social security contributions. Finally, the volume goes beyond the prevalent methodological nationalism in fiscal sociology and comparative political economy. It shows that non-sovereign tax introductions were common in colonial and imperial settings and compares analytically how the logic of these non-sovereign introductions differed from sovereign ones.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Visualizza Anteprima
Solvency II ha rappresentato una rivoluzione per le compagnie assicurative. Il Regolamento IVASS n. 38/2018 è l’epilogo del lungo processo di recepimento delle nuove regole nella normativa nazionale. Entro tale contesto di rinnovamento il sistema di governo societario assume un ruolo centrale. La revisione dei processi in ottica risk-based, l’enfasi posta sul Consiglio di Amministrazione al quale si richiedono maggiore consapevolezza oltre che il rispetto di requisiti fit & proper, il processo ORSA, la nuova funzione attuariale, sono soltanto alcuni dei numerosi aspetti trattati nel presente volume, nel tentativo di fornire al lettore un quadro quanto più esaustivo possibile in tema di governance e sistema dei controlli interni nelle assicurazioni, con particolare attenzione al contesto italiano.
Cerca a catalogo altri titoli simili
L’imposizione locale offre l’occasione per approfondire problematiche giuridiche sia nuove che tradizionali in un contesto socio-economico dinamico in cui coabitano nuove forme di diritti, nuovi fabbisogni finanziari e nuove destinazioni immobiliari. L’IMU ha vissuto molte stagioni in tempi rapidissimi e la sua disciplina non è restata immutata; la sua evoluzione potrebbe non arrestarsi. Il fabbisogno finanziario dei Comuni aumenta l’interesse per l’accertamento, ma ciò non deve pregiudicare la stabilità (quantomeno relativa) delle disposizioni e la loro chiarezza; le lacune sono talvolta colmabili in via di interpretazione sistematica. L’opera collettanea qui curata intende offrire una visione sia di insieme che per specifiche tematiche, modulando l’approccio pratico a quello sistematico. Accanto ai temi tradizionali e istituzionali gli Autori hanno affrontato anche temi aperti e di recente emersione, cercando di sottolineare la peculiarità di talune nozioni rispetto a quelle omologhe di altri settori impositivi e giuridici.
Cerca a catalogo altri titoli simili
Visualizza Anteprima